Pagine

martedì 30 agosto 2011

cerchi d'acqua

formati da parole che
come sassi buttati nel mare del tempo
formano immensi cerchi riportando la loro eco
a spiagge lontane


lambiscono scogli di certezze
sgretolandoli pian piano
in granelli di sabbia riassorbiti dalle risacche
per poi portarli lontano

si rafforzano delle correnti
fino a creare una grande onda
che può travolgere

le parole
dolci come carezze
affilate come pugnali
possono far male
lu

2 commenti:

  1. ho dato un' occhiata alle tue poesie, sono rimasto senza parole.. tutte molto belle e anche profonde. Una vera bellezza che ri fanno far pace con il mondo intero !

    Falconero.

    dimmi come posso iscrivermi al tuo Blog.

    RispondiElimina
  2. ti sei già scritto Falco... bello averti con me... grazie <3... Luisella

    RispondiElimina

sarà davvero un piacere se mi lasciate un vostro pensiero