Pagine

mercoledì 10 agosto 2011

meditazioni

la paura dell'ignoto
ci fa apparire il finire della nostra vita terrena la fine di tutto,

se cambiamo ottica
e ci vediamo come un diamante che per forgiarsi ha bisogno di fuoco
per risplendere più puro nella sua nascita,
cambiando prospettiva di veduta,
riusciamo a vivere ogni giorno come un passo in più rivolto alla perfezione del nostro spirito imprigionato in una materia imperfetta.

Il giorno che si scioglieranno le nostre catene ci renderemo conto di aver vissuto in tale corpo per esser pronti a qualcosa di immenso e di buono,
pagandone scotto se avremo vissuto solo nella paura e nel dubbio.

Il nostro spirito torna a rassicurare chi ci ha amato,
la mia mamma è tornata sotto forma di angelo, e così altri, bisogna saper vedere,
non esser ciechi persi nelle nostre miserie terrene.

Se s'impara a volare più alti è già un passo verso l'eterno
lu

Nessun commento:

Posta un commento

sarà davvero un piacere se mi lasciate un vostro pensiero